28 ottobre 2019

A Viareggio un ballo “senza” maschera

Conclusa in Versilia la prima rassegna nazionale “Uniti per la Danza”

Domenica 27 ottobre sul palco dell’auditorium “Puccini” di Torre del Lago si sono esibiti oltre 200 ballerini in coreografie di diversi stili: danza classica, contemporanea, moderna ed hip hop
A Viareggio un ballo “senza” maschera

Domenica 27 ottobre si è tenuta a Viareggio (Lu), nell’auditorium “E. Caruso”, presso il Gran Teatro Pucciniano di Torre del Lago, la prima rassegna nazionale di danza sportiva “Uniti per la Danza”.

Sul palco dello splendido teatro che si affaccia direttamente sullo specchio d’acqua del lago di Massaciuccoli, è andato in scena lo spettacolo con oltre 200 ballerini provenienti da 12 scuole di danza in rappresentanza di 8 comitati territoriali. Da Trento e Savona fino a Cosenza e Lecce, diversi i gruppi in gara, la maggior parte giovanissimi (i più rappresentati avevano un età compresa tra i 10 e i 16 anni) con l’eccezione di un team over 30, che si sono cimentati per tre ore e mezza in diversi stili danzanti: dalla danza classica alla contemporanea, passando per quella moderna e l’hip hop. Presente inoltre la specialità della Welldance, attività recente e innovativa che permette di tenersi in forma grazie al fitness e al ballo. L’organizzazione del Csi è stata impeccabile così come la direzione artistica affidata alla Welldance&Blound e ad Annarosa Petri, ballerina professionista di jazz e hip hop, coreografa, docente, nonché ideatrice della WellDance. “Sono assai felice per la grande armonia tra le scuole, tra le insegnanti e tra i ragazzi andati in scena – ha detto la bionda tecnico nazionale di Welldance Csi - Davvero è stato un pomeriggio di grande divertimento, allegria e sorrisi. Come raramente se ne vedono nelle rassegne e nei concorsi. Costumi splendidi e preparazioni tecniche di grande impatto scenico hanno poi impreziosito la giornata toscana”. Oltre al presidente del Csi Toscana, Carlo Faraci, un pubblico di oltre 400 persone ha assistito con piacere e stupore alle diverse coreografie portate dagli allievi delle varie scuole di ballo: performance acrobatiche e artistiche dei numerosi partecipanti. Grande festa sul palco per tutte le scuole partecipanti che sono state premiate con riconoscimenti ed una targa ricordo. Entusiasta al termine di questa prima edizione Alessandro Rossi, responsabile delle discipline emergenti del Csi: “Sono soddisfatto di questa prima iniziativa che è riuscita in poco tempo a raccogliere molti consensi. La bellezza di questo evento risiede nel fatto che è stato una vera e propria rassegna di danza, con tanti stili diversi in mostra. L’organizzazione è stata perfetta così come la partecipazione sia da parte delle scuole sia da parte del pubblico e la location incantevole. Sono contento inoltre per i tanti giovani e giovanissimi che hanno partecipato. Credo che questo sia solo un punto di partenza, l’idea è di continuare il lavoro in questa direzione: avvicinarsi sempre di più ad un mondo, quello della danza in continua evoluzione e a discipline innovative, non convenzionali, capaci di appassionare molti giovani”.

Corso di formazione Welldance

Corso di formazione Welldance

Prossimo appuntamento sarà a Montalto Uffugo (Cosenza), il 9 e 10 novembre presso l'accademia della danza quando la formazione ballerà in parallelo ad un grande evento di Welldance con un master coreografico e aggiornamenti formativi.