10 giugno 2019

L’artistica CSI incorona 279 campioni

Gymnica 2009 Mantova e Ginnastica Teramo società leader nel medagliere

Domenica 9 giugno conclusa a Lignano Sabbiadoro la 17^ edizione del Campionato nazionale di Ginnastica Artistica del Centro Sportivo Italiano. Una settimana vissuta tra corpo libero, trave, volteggio, parallele, minitrampolino e sbarra con 2.758 atleti finalisti
L’artistica CSI incorona 279 campioni

Domenica 9 giugno si è concluso al Palazzetto dello Sport del Bella Italia Village di Lignano Sabbiadoro (Ud) la 17^ edizione del Campionato nazionale di Ginnastica Artistica del Centro Sportivo Italiano.

Sotto lo sguardo attento della giuria, ci sono volute sette intense giornate di gara per valutare tutte le categorie (dalle pulcine alle master) impegnate nei diversi programmi di attività (small, medium, large, super B, super A, top level) e assegnare i titoli nazionali di specialità.

Corpo libero, trave, volteggio, parallele, minitrampolino e sbarra, all’esordio nel programma maschile, sono stati gli attrezzi su cui si sono esibiti la bellezza di 2.758 finalisti del CSI (2.518 femmine e 240 maschi) in rappresentanza di 144 società, 42 comitati territoriali e 14 regioni.

Equilibrio, grazia, velocità, potenza e determinazione. Come sempre sono state le principali caratteristiche messe in mostra nel campionato nazionale. In Friuli i finalisti arancioblu hanno dato il meglio di sé per realizzare il miglior esercizio in gara, in una finale vissuta tra tanti sorrisi, forti emozioni e la giusta tensione e concentrazione.

Sono 279 i nuovi campioni nazionali CSI premiati sul podio di Lignano: 193 nel programma femminile e 86 nel maschile.

Tra le donne il medagliere per società ha visto sul gradino più alto del podio la Gymnica 2009 (Mantova) che ha conquistato 43 ori, 25 argenti e 19 bronzi. Dietro di loro la Società Ginnastica Pro Novara 1881, 37 volte sul podio con 17 campioni nazionali, 8 secondi posti e 12 bronzi. A completare il podio femminile Luys Fitness Center (Napoli) che ha collezionato 12 ori, 8 argenti e 9 bronzi.

Nel maschile, invece, è stata la Ginnastica Teramo Libertas la società leader del medagliere societario grazie ai risultati ottenuti dai ginnasti abruzzesi: 11 campioni nazionali, 2 secondi posti e 2 bronzi. Dietro di loro la Ginnastica Trapani (9 ori, 3 argenti, 1 bronzo) e Ginnastica Cabiate (Como), che ha collezionato 6 ori, 1 argento e 4 bronzi.

Complessivamente sono ben 116 le società che tornano a casa con almeno una medaglia al collo.

Come in ogni finale nazionale, sono stati protagonisti in gara anche i ginnasti “special”. Grandi applausi per il loro esercizio, previsto all’interno di un apposito programma tecnico, studiato dalla commissione tecnica nazionale, ed adattato alle differenti tipologie di disabilità.

Domenica, a conclusione del campionato, l'assistente ecclesiastico nazionale del CSI don Alessio Albertini ha celebrato la S. Messa.

Entra anche tu nel social CSI e commenta con

#VitaCSI