Welfare e Promozione Sociale
30 gennaio 2019

A Parigi il kick off meeting di Sports Identity

A Parigi il kick off meeting di Sports Identity

Dal 23 al 25 gennaio, si è svolto presso il centro di formazione e preparazione sportiva francese CREPS, il primo incontro del progetto Sports Identity, finanziato nell’ambito del programma Erasmus+ KA2 con l’Agenzia Nazionale francese.

Il capofila del progetto Jean Raymond Marquez, direttore del centro CREPS, ha riunito una partnership proveniente da 4 paesi europei: Austria (ASVÖ Salzburg), Francia (CREPS), Italia (CSI e CEIPES), Portogallo (CAI) rappresentata da organizzazioni/associazioni che lavorano nell’ambito del sociale, dell’educazione e dello sport.

Il progetto mira a comprendere meglio il fenomeno di radicalizzazione violenta dei giovani, crescente in Europa. Questo fenomeno avviene quando la distanza di opinione determina uno scontro tra le parti con esclusione di ogni possibilità di soluzione o di compromesso.

Il progetto inoltre si propone di promuovere la trasmissione di valori dello sport, in una prospettiva di sviluppo della cittadinanza attiva e aperta. A tal fine si lavorerà per creare e sviluppare un modello di formazione ad hoc per professionisti di diversi settori, creare strumenti/programmi educativi che consentano agli operatori sportivi ad identificare, prevenire e gestire questi fenomeni.

Prossimo step, sarà la raccolta delle buone pratiche, nel campo della prevenzione dei fenomeni di radicalizzazione, nei diversi paesi.

Previsto per Giugno 2019 il primo Joint Training a Lisbona, dove operatori, educatori e ragazzi provenienti dai diversi paesi, si incontreranno per una settimana di lavoro al fine di confrontare metodi e buone pratiche di identificazione e prevenzione della radicalizzazione.