6 agosto 2018

A Giovinazzo la voga Csi: doppietta nella Regata dei Gonfaloni

Concluso dopo 5 tappe il Meeting Nazionale Csi del Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio 2018

Nelle acque adriatiche di Cala Porto a Giovinazzo successo per le marinerie casalinghe, premiate dal vicepresidente nazionale del Csi, Marco Calogiuri e dal Direttore Sviluppo del Sud, Salvatore Maturo
A Giovinazzo la voga Csi: doppietta nella Regata dei Gonfaloni

Nell’incantevole cornice del porticciolo di Giovinazzo (BA) si è conclusa domenica 5 agosto la manifestazione remiera del Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio, quest’anno assurta a Meeting Nazionale Csi. Davvero un Gran Galà della voga, dove su imbarcazioni a dieci remi, si sono dati battaglia nelle acque di Cala Porto equipaggi femminili e maschili. Batterie al mattino e all’imbrunire le finali, la vittoria è andata, tra le donne, ex aequo, agli equipaggi della M. Cervone Giovinazzo e del Palio di Taranto, mentre il titolo maschile è andato al collaudato team della M. Cervone Giovinazzo. Di Puglia in Puglia il Meeting iniziato a giugno a Molfetta ha visto poi disputarsi altre tappe a Brindisi, Taranto e nelle acque abruzzesi di Vasto prima della conclusione con la tappa di Giovinazzo. Non sono passati inosservati, con la loro tipica divisa biancorossa a scacchi, nella gara della piccola città adriatica, i croati di Dubrovnik, esperti vogatori, che con la loro naturale simpatia ed allegria hanno divertito il numeroso pubblico presente sul molo. In rappresentanza della Presidenza Nazionale del Csi, alle premiazioni sono intervenuti il vice presidente nazionale, Marco Calogiuri ed il direttore Area Sviluppo del Sud e Gemellaggi, Salvatore Maturo, che dopo l’iniziale saluto hanno ringraziato il Csi Molfetta per il lavoro e l’impegno profuso nel corso della manifestazione, la società M. Cervone, l'equipe dei giudici del Comitato Csi di Molfetta guidato da Massimo Tavella, e tutti gli equipaggi presenti. L'Ordine degli psicologi ha consegnato il premio "Pietro Mennea" alla Ciurma di Vasto, per l’ atteggiamento sportivo straordinario, esibito in tutte le tappe della kermesse marittima, mentre riconoscimenti dei vertici del Csi, sono andati a Peppino Cervone, patron della manifestazione che porta il nome del figlio scomparso in giovane età ed a Francesco Romanelli figura storica dei vogatori brindisini del Remuri.
Il Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio ancora una volta si è qualificato come evento sportivo, turistico e culturale capace di richiamare numerosi turisti in estate creando un atmosfera unica e conviviale di sport, festa ed allegria. L’obiettivo futuro sarà quello di aumentare e coinvolgere altre marinerie grazie sempre alla collaborazione del Csi Nazionale.        

A Giovinazzo la voga Csi: doppietta nella Regata dei Gonfaloni