Welfare e Promozione Sociale
20 luglio 2018

A Manchester il secondo meeting del progetto ELIT-in

A Manchester il secondo meeting del progetto ELIT-in

Il 19 luglio, Manchester ha ospitato il secondo incontro di coordinamento del progetto europeo ELIT-in, grazie all'organizzazione e ospitalità di Phil Gordos del Greater Manchester Basketball Club presso il Manchester Regional Arena.

Dopo il kick-off di febbraio tutti i partner si sono impegnati al fine di perseguire gli obiettivi stabiliti dal piano progettuale. Grazie al lavoro di ricerca e la raccolta delle “Buone pratiche”, si sta preparando un documento sullo Stato dell'arte Europeo, quindi su cosa si fa ad oggi in Spagna, Italia, Portogallo, Inghilterra, Francia, Lituania, Slovenia, Bosnia-Erzegovina per valorizzare e riconoscere le competenze trasversali e le cosiddette Skills degli atleti professionisti, al fine di facilitare il reinserimento nel mondo del lavoro post carriera.

Nei primi mesi di progetto sono stati prodotti e distribuiti questionari a più di 250 atleti o ex atleti al fine di comprendere meglio la situazione e le loro prospettive rispetto al reinserimento lavorativo e per sottolineare qualità e abilità che si apprendono durante la carriera sportiva, e che possono essere apprezzate anche nel contesto lavorativo. L'indagine ha coinvolto anche le aziende e le imprese, e da una prima analisi si osserva che le capacità di lavoro di squadra, la gestione del tempo, la gestione dello stress, sono le caratteristiche maggiormente apprezzate negli atleti, mentre si valutano negativamente alcuni aspetti quali l'eccessiva competitività e l'arroganza.

Il CSI si occupa di valutare e monitorare il corretto svolgimento delle attività e azioni del progetto e di analizzare la situazione italiana rispetto alla situazione che vivono gli atleti per l'inserimento nel mondo lavorativo.

I prossimi step prevedono la creazione di una guida metodologica per l'identificazione ed il riconoscimento di competenze trasversali negli atleti e la creazione di moduli di formazione utili agli atleti per acquisire conoscenze specifiche e importanti nel mondo del lavoro ma che difficilmente si possono apprendere durante la carriera sportiva.

I partner si sono dati appuntamento a Sarajevo presso il comitato olimpico della Bosnia-Erzegovina per il 3° meeting previsto a febbraio 2019.