25 giugno 2018

Eps: oltre 600mila gli eventi e le manifestazioni in un anno

Resi noti i primi dati dell’Osservatorio Permanente sulla Promozione Sportiva

Dopo 6 mesi di ricerca Acsi, Aics, Asi, Csen e Csi presentano i primi dati utili a determinare il reale impatto socio-economico degli enti di promozione sportiva nel welfare del Paese. Sono 7 milioni e 50 mila gli atleti che quotidianamente scelgono di praticare sport, per un totale di oltre 600 mila manifestazioni annue e 276 milioni di euro investiti nei consumi di calzature e abbigliamento sportivo
Eps: oltre 600mila gli eventi e le manifestazioni in un anno

Roma, 25 giugno 2018 – Sono oltre 600mila le manifestazioni sportive annue e 276milioni di euro dedicati ai consumi per praticare sport. Sono solo alcuni dei valori economici emersi dal primo bollettino ufficiale dell’Osservatorio Permanente sulla Promozione Sportiva, costituito da Acsi, Aics, Asi, Csen e Csi e con la supervisione scientifica del Centro di Ricerche sullo Sport (CeRS) del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma e di SG Plus Ghiretti & Partners. I risultati, ottenuti dalla ricerca, consentiranno di determinare l’impatto economico e sociale degli Enti di promozione sportiva (EPS) sul territorio e confermarne il ruolo di costruttori di welfare. Ogni indice di valutazione sarà declinato offrendo sia i dati dei 5 Enti di Promozione facenti parte dell’Osservatorio, sia una proiezione del totale dei 15 EPS.

Nel 2017 sono state oltre 600 mila le gare o manifestazioni organizzate complessivamente da tutto il movimento con una media di 1.600 al giorno. Di questi dati degli enti di cui più della metà (335.379) sono state realizzate da Acsi, Aics, Asi, Csen e Csi che all’atto pratico si occupano di 28mila attività al mese, 6.450 alla settimana e quasi 920 ogni giorno per circa più di un evento ogni due minuti.

Numeri importanti anche quelli ottenuti dai consumi generati ogni anno, come l’acquisto di calzature tecniche e di abbigliamento sportivo, che secondo un’analisi estremamente prudenziale e cautelativa raggiungono una spesa di oltre 276 milioni di euro (sulla base della quale i 5 Enti di Promozione Sportiva dell’Osservatorio sviluppano il 57% per un valore superiore ai 150 milioni di euro).

In tutta Italia, giovani e meno giovani si avvicinano all’attività motoria e praticano sport grazie ai 15 EPS: 7 milioni e 50 mila unità pari al numero complessivo di abitanti delle città di Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo e Catania. Tra questi praticanti sono 4.453.185 gli atleti di Acsi, Aics, Asi, Csen e Csi nel 2017, aumentati nell’ultimo anno del 10%, cifra decisamente superiore al trend di crescita del resto del sistema sportivo italiano e anche del numero stesso di coloro che si dichiarano praticanti sportivi. Fra questi, ben il 45% si riferisce unicamente alla pratica sportiva femminile che, in rapporto al 27,2% delle Federazioni Sportive Nazionali e delle Discipline Sportive Associate, è nettamente più significativa.

 

I dati degli atleti degli EPS aderenti all’Osservatorio, sempre secondo un’analisi estremamente prudenziale e cautelativa, si trasformano in oltre 6 miliardi e mezzo di chilometri percorsi ogni anno per un totale di quasi 170mila giri del nostro pianeta, pari a oltre 4.400 giri del mondo in ogni settimana di pratica sportiva.

L’obiettivo futuro dell’Osservatorio permanente sulla Promozione Sportiva sarà quello di realizzare uscite periodiche per offrire al panorama sportivo ed economico, dati, analisi, proiezioni e commenti sul mondo della promozione sportiva, per arrivare ad una pubblicazione finale per il 2018 nel mese di novembre.