Attività Sportiva
12 marzo 2018

Direttori Tecnici Regionali: a lavoro tra presente e futuro

Sabato 9 e domenica 10 marzo spazio all’analisi e la verifica dell'attività sportiva CSI. Tra le priorità il rilancio dell’attività giovanile con il progetto Play&Go e la programmazione 2018/2019
Direttori Tecnici Regionali: a lavoro tra presente e futuro

Sabato 9 e domenica 10 marzo, nell’ambito Conferenza Strategica e di Programmazione “S-Factor: se non ora, quando?” si è tenuto l’incontro dei direttori tecnici regionali dell'attività sportiva.

In apertura il consulente ecclesiastico nazionale don Alessio Albertini ha invitato a riflettere su cosa differenzia il CSI dagli altri Enti di Promozione Sportiva: “La sfida del CSI è educare attraverso lo sport. Un’attività sportiva che mette al centro l’intenzionalità educativa. Nello sport l’importante è vincere, ma non conta solo vincere, ma vincere bene. Vincere bene vuol dire che oltre a me vuole vincere anche il mio avversario. L’avversario lo rispetto in campo, ma anche quando c’è la premiazione. Dobbiamo essere noi educatori ad insegnare questi principi educativi ai nostri ragazzi. Vincere bene vuol dire godersi quel momento. Domandiamoci se siamo in grado di far godere i nostri ragazzi nelle finali che organizziamo”.

Quindi a prendere la parola è stato il presidente nazionale Vittorio Bosio: “Grazie per quello che fate, perché l’autorevolezza del CSI è frutto delle tante attività che organizzate quotidianamente nei comitati sul territorio, con passione e competenza. La sfida a cui siamo chiamati è di essere maggiormente propositivi per tornare ad essere protagonisti nel panorama sportivo italiano”.

Successivamente il Coordinatore tecnico attività sportiva, Renato Picciolo, ha sottolineato l’importanza della condivisione del percorso associativo nel quale i direttori tecnici regionali devono rivestire sempre più un ruolo da protagonisti. Si è passati quindi in rassegna i tanti punti all’ordine del giorno, a partire dall’analisi e la verifica dei campionati nazionali attivati sulla base dei dati DOAS. Il rilancio dell’attività giovanile è tra le priorità del CSI e tra le novità che saranno introdotte c’è il progetto “Play&Go”, che prevede un percorso di attività sportive dedicate alla fascia 5-8 anni. Spazio poi alla discussione in merito ai PerCorsi formativi, parte integrante del Coordinamento tecnico attività sportiva, mentre prosegue il lavoro sperimentale sulle discipline emergenti. Diverse le indicazioni e i suggerimenti scaturiti dal dibattito e il confronto con i Direttori Tecnici Regionali, con particolare attenzione al nuovo “portale Campionati” per la gestione delle attività sportive territoriali e regionali. La stagione dei Campionati nazionali è alle porte e intanto si guarda già al futuro, con la programmazione della stagione sportiva 2018/2019.