23 febbraio 2018

CONTRIBUTI PUBBLICI 2018: scadenza posticipata al 2019

Esentati i contributi inferiori ai 10 mila euro

CONTRIBUTI PUBBLICI 2018: scadenza posticipata al 2019

Nuova comunicazione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: diversamente dalle informazioni circolate precedentemente: la nuova scadenza per la pubblicazione dei contributi ricevuti dalle Pubbliche Amministrazioni da parte delle associazioni e dei comitati è stata rinviata al 28 febbraio 2019 e non più 2018.

L'adempimento interessa le associazioni ed i comitati CSI che nel 2018, hanno beneficiato di sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti o comunque vantaggi economici di ogni genere, ricevuti da Pubbliche Amministrazioni, incluse le aziende partecipate dalla PA, direttamente o indirettamente.

È infatti l’art. 1 comma 125 della Legge 124/2017 a stabilire che i soggetti che intrattengono rapporti economici con le P.A. - tra i quali compaiono anche le associazioni, le Onlus e le fondazioni – devono pubblicare, entro il 28 febbraio di ogni anno (primo anno solare in cui vige l’obbligo è il 2019 con riferimento al 2018) nei propri siti internet o portali digitali le informazioni relative ai rapporti in questione.

ATTENZIONE: ragguardevole la sanzione per il mancato adempimento! Entro tre mesi dalla scadenza (28 febbraio) i soggetti che contravverranno a tale obbligo dovranno restituire le intere somme percepite dalle P.A.

C’è però un’importante esenzione (comma 127): ove l’importo delle sovvenzioni, dei contributi, degli incarichi retribuiti e comunque dei vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dal soggetto beneficiario sia inferiore a 10.000 euro nel periodo considerato, non sussiste l’obbligo di pubblicazione sul sito o portale.

Maggiori dettagli e informazioni saranno resi noti nei prossimi giorni dall'ufficio giuridico e fiscale del CSI.