Formazione - scuola tecnici
9 ottobre 2017

SCUOLA PRIMARIA

La scuola in movimento: la proposta CSI per bambini dai 6 ai 11 anni

SCUOLA PRIMARIA

PREMESSA

Le attività Motorie e Sportive sono un patrimonio culturale riconosciuto e consolidato delle moderne Scienze dell’Educazione; il loro contributo assume un valore formativo intervenendo, insieme
alle altre discipline e con pari dignità, nei processi di apprendimento, agendo sul piano della formazione della personalità del bambino, sulla sua socializzazione e sulla sua crescita come individuo responsabile ed equilibrato. Questi concetti sono ripresi ed evidenziati in tutti i più recenti documenti ministeriali inseriti nella legge denominata  “LA BUONA SCUOLA” che prevede l’inserimento
dell’educazione fisica nella scuola primaria per almeno un’ora settimanale. La proposta del CSI si pone come sintesi tra i diversi aspetti di una stessa “Funzione Educativa”, assumendo quale
focus principale il singolo individuo con le sue necessità di formazione culturale e sociale, il rispetto, l’accettazione e la conoscenza di sé e degli altri, prevedendo un graduale e sistematico
intervento continuamente adattato ai diversi periodi di sviluppo. In considerazione della diversità del territorio e dell’implementazione del progetto “Sport di classe” curato dal CONI le proposte del
CSI sono diversificate e adattabili a tutte le realtà del territorio.

LA PROPOSTA

PROGETTO 1- attività di sensibilizzazione e formazione delle insegnanti per promuovere iniziative atte a svolgere un’attività di 20 minuti quotidiani di movimento in classe, in palestra o nei cortili.
PROGETTO 2 -  interventi didattici di attività motoria con la classe in copresenza e collaborazione attiva con l’insegnante    (proposta di minimo 10 lezioni)
PROGETTO 3 - corso di formazione per le insegnanti
PROGETTO 4 - un doposcuola di sport 

FORMAT

FORMAT 1 - prevede interventi direzionati soprattutto alle insegnanti e dimostrazioni pratiche di attività-ludico motoria con le classi da svolgersi in piccoli spazi scolastici durante le pause didattiche
FORMAT 2 - prevede un ciclo di minimo 10 lezioni con interventi didattici di attività motoria in orario curricolare con la classe proponendo una metodologia innovativa  partendo da 10 giochi-base per le classi del biennio e da 10 giochi  sportivi per le classi del triennio.
PROGETTO 3 - prevede un corso di formazione per le insegnanti di 24 ore (14 di lezione frontale e 10 FAD) riconosciuto dal MIUR  e con il conseguimento della qualifica di 1° livello CSI Istruttore giovanile di base
PROGETTO 4 - prevede la realizzazione di attività motoria al termine delle lezioni scolastiche nelle scuole che svolgono l’orario  prolungato (sino ore 16.30 circa) o nei giorni di rientro pomeridiano
presso le palestre scolastiche al fine di  proseguire l’orario sino alle ore 18,00 circa e favorire così le esigenze delle famiglie di lavoratori.

 

Il progetto è in fase di allestimento soprattutto in considerazione della proposta di legge attualmente in discussione al parlamento italiano che potrebbe cambiare in modo determinate le attuali proposte del CSI.