La Gazzetta Cup 2017 sorride al mezzogiorno

L'edizione 2017 della Gazzetta Cup con Ringo vede vincitrici le squadre di Eurosport Academy di Brindisi (categoria Young) e Internapoli Kennedy di Napoli (categoria Junior)

La Gazzetta Cup 2017 sorride al mezzogiorno

Si conclude nello Stadio Olimpico di Roma la IX edizione del più grande torneo di calcio d'Italia dedicato ai ragazzi under 12. Il cammino lungo 4 mesi che ha coinvolto 43.000 iscritti di tutta Italia ha premiato due squadre del meridione nello scenario suggestivo dell'Olimpico, sui cui spalti famiglie, amici e accompagnatori hanno fatto il tifo per le squadre della propria città.

L'intera giornata è stata scandita dalle molte partite che hanno animato il prato verde dello storico impianto del Foro italico: al mattino infatti si sono susseguiti i match che hanno definito le aventi diritto al terzo e ultimo girone per ciascuna delle due categorie (Young e Junior), che si è disputato in contemporanea nel pomeriggio sul prato dello Stadio Olimpico.

Oltre alle squadre vincitrici, sono stati assegnati anche due premi speciali per le squadre che si sono distinte per “Ringo Spirito di Squadra” (Cassina Rizzardi di Como per la categoria Young e l'All Stars di Milano per la categoria Junior) e per il “Ringo Top Player” (Erkyehun Pizzorno dell'Oratorio San Giuseppe Cairo per la categoria Young e Francesco De Rosa dell'Internapoli Kennedy per la categoria Junior). A consegnare medaglie e trofei per il Centro Sportivo Italiano è stato Salvatore Maturo, in rappresentanza della Presidenza nazionale del CSI.

CATEGORIA YOUNG

E' di Jacopo Pinto il gol vincente per l'Eurosport Academy, che porta così a Brindisi l'ambito trofeo a forma della Coppa del Mondo. L'ala n°2 della formazione pugliese sigla a 30” dallo scadere la rete vincente. Nel girone Young infatti sono state decisive le ultime 2 partite giocate simultaneamente, avendo tutte e 4 le squadre pareggiato gli scontri precedenti. Il campo affianco vedeva vincere l'Oratorio San Giuseppe Cairo (Savona) contro i biancoverdi del Montecchio Maggiore (Vicenza). Sarebbe bastato questo risultato per portare il trofeo proprio a Cairo, ma allo scadere si capovolge tutto: la formazione brindisina a distanza di pochi metri si porta in vantaggio, anticipando solo il triplice fischio dell'arbitro, mentre il Montecchio Maggiore sorprende la compagine di Savona portandosi sul pari. Delusione, lacrime e scoramento per i gialli allenati da mister Riccardo Botta: “E' dura perdere così” commenta il tecnico “chiudo con questi ragazzi un percorso di 5 anni e farlo così mi spiace; avrei voluto farli felici. Già eravamo arrivati qui l'anno scorso, quando fummo eliminati nei gironi preliminari. Ai ragazzi però non posso proprio recriminare nulla. Si ripartirà pensando che queste esperienze formano alla vita. A volte da una sconfitta si riparte per nuovi traguardi”.

A pochi passi l'entusiasmo è alle stelle per gli azzurri dell'Eurosport Academy, che assaporano una vittoria attesissima e dal sapore particolare per il finale thrilling. “I Campioni dell'Italia siamo noi!” gridano i giovani giocatori allenati da Gianni Chimienti, portato in trionfo dagli atleti e acclamato dalla tribuna Monte Mario. I suoi ragazzi hanno giocato tutti con i capelli tinti di blu per una scommessa vinta, ma ora a colorarsi la canuta testa sarà proprio il mister: “Non so cosa abbiano preparato ma sicuramente mi conceranno per le feste!” glissa Chimienti.

CLASSIFICA FINALE E PREMI

1° Eurosport Academy (BR)

2° Oratorio San Giuseppe Cairo (SV)

3° Montecchio Maggiore (VI)

4° Mariano Keller (NA)

RINGO TOP PLAYER - Erkyehun PIZZORNO (Oratorio San Giuseppe Cairo)

RINGO SPIRITO DI SQUADRA - Cassina Rizzardi (Como)

 

CATEGORIA JUNOR

Epilogo festoso per l'Internapoli Kennedy che vince il prestigioso trofeo giovanile chiudendo con due vittorie il proprio girone, completato dall'Obermais di Bolzano, dall'Oratorio San Vincenzo di Palermo e dal London FC di Udine: un vero e proprio confronto tra nord e sud Italia. Orgoglioso Germano Del Re, uno dei due dirigenti accompagnatori della formazione partenopea: “Ci troviamo nello stadio dove ha corso anche Mennea, che disse “Soffri ma sogni!”. Fatica, lavoro, sudore e allenamenti pagano sempre: è questo ciò che cerchiamo di insegnare ai nostri ragazzi durante tutto l'anno. Vedere coronati qui ed oggi tutti questi sforzi è qualcosa di bellissimo, per i ragazzi ma anche per noi che li accompagniamo”.

CLASSIFICA E PREMI

1° Internapoli Kennedy (NA)

2° AFC Obermais (BZ)

3° Oratorio San Vincenzo (PA)

4° London FC (UD)

RINGO TOP PLAYER - Francesco DE ROSA (Internapoli Kennedy)

RINGO SPIRITO DI SQUADRA - ALL STARS (MI)

La Gazzetta Cup 2017 sorride al mezzogiorno

Ti potrebbe interessare anche