2 aprile 2017

Nazionale amputati: doppio ko con la Polonia

Hubner e Tommasi premiano le squadre

Nel weekend marchigiano azzurri sconfitti 2-0 e 5-1 dagli esteuropei, quarti al Mondiale in Messico. Fano e Pesaro rispondono alla grande al richiamo delle stampelle azzurre. A premiare gli atleti gli ex calciatori di Serie A, Dario Hubner e Damiano Tommasi
Nazionale amputati: doppio ko con la Polonia

Gli azzurri della Nazionale Italiana Calcio Amputati del Csi capitanati da Francesco Messori, hanno affrontato la Polonia, quarta nel ranking mondiale in una doppia sfida, a Fano e Pesaro, che ha visto le stampelle azzurre rimediare una doppia sconfitta col punteggio di 2-0 e 5-1. 

Ad aprire il weekend azzurro, nella mattinata di venerdì 31 marzo, l'incontro fra i delegati delle due squadre e gli studenti di alcune scuole medie e superiori delle città ospitanti. Come spesso accade in queste circostanze, lo scetticismo dei ragazzi si è presto trasformato in stupore ed ammirazione, per degli atleti che non si sono fermati davanti agli ostacoli che la vita ha loro riservato.

Sabato mattina, una splendida cornice di pubblico, composto per lo più da ragazzi in età scolare, e alla presenza del presidente del Csi di Fano e Pesaro Marco Pagnetti, ha applaudito a lungo le Stampelle azzurre. I mister Vergnani e Zarzana, coadiuvati dal preparatore dei portieri Gronchi, hanno schierato la formazione più in forma. L'Italia a lungo ha dato filo da torcere ai polacchi, subendo goal solo su un'incertezza del portiere azzurro, Priami, impeccabile per il resto della partita. Italia vicina al pareggio in qualche occasione anche con l'idolo di casa, capitano per un giorno, Lorenzo Marcantognini (Lollo). Il raddoppio biancorosso è arrivato solo allo scadere del secondo tempo in contropiede, con l'Italia sbilanciata in avanti alla ricerca del pari. Segnali dunque incoraggianti in vista dell'europeo, che avrà luogo in Turchia nel mese di ottobre. Al termine della partita il pubblico del “Mancini” di Fano ha chiamato gli azzurri sotto la curva, ringraziandoli per lo spettacolo offerto. A premiare gli atleti due ospiti d'eccezione nonché amici della Nazionale Amputati, gli ex calciatori di Serie A, Dario Hubner e Damiano Tommasi.

 

Neanche il tempo di analizzare la partita e si è ripartiti domenica mattina al Vismara di Pesaro, in un'altra bellissima cornice di pubblico, nella terra degli azzurri Riccardo Tondi (capitano per l'occasione) e Luigi Magi. Gli azzurri stanchi per aver dato tutto il giorno precedente, hanno pagato dazio con i polacchi più prestanti fisicamente. I mister hanno approfittato del test match per provare nuove soluzioni tattiche e dar spazio a tutti. Il primo tempo si è chiuso sul 2-0, con l'Italia incapace di riparte e imporre il proprio gioco. Ad inizio ripresa, è arrivato il terzo goal polacco. Capasso ha riaperto poi le speranze azzurre ribadendo in rete una palla respinta dalla difesa avversaria. Leone con una botta da lontano ha sfiorato il 2-3, ma dopo poco la Polonia ha chiuso la gara trovando il quarto e quinto goal.

 

Da ricordare il grandissimo successo avuto dal primo appuntamento del progetto nazionale per minori "Un amore per il calcio", che vede la Nazionale Amputati del Csi al fianco dell'associazione "Un amore per la vita" onlus. Grazie a questa iniziativa alcuni ragazzi under 16 con diverse disabilità fisiche, sia italiani sia polacchi, si sono allenati con le rispettive nazionali. Molte aspettative sono riposte in questo progetto, che ha come obiettivi principali quello di avvicinare allo sport i giovani disabili, per creare gli atleti e gli uomini (e le donne) del futuro.

 

Un plauso agli organizzatori delle due manifestazioni, che hanno preparato gli eventi con grande professionalità e scrupolosità, offrendo prova della generosità italiana anche alla squadra Polacca, entusiasta dell'accoglienza ricevuta.

 

Ecco gli azzurri scesi in campo nel doppio appuntamento:

1 - Priami, 2 - Leone, 3 - Tondi, 4 - Mariani, 5 - Sasso, 6 - Padoan, 7 - Messori (C), 8 - Magi, 9 - Capasso, 10 - Starvaggi, 11 - Marcantognini, 12 - Gardino, 13 - Sodero, 14 - Zavatti, 17 - Piana, 27 - Iudica

 

Nazionale amputati: doppio ko con la Polonia