Welfare
6 maggio 2015

Crescere al Sud

Per i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza nel Mezzogiorno

Crescere al Sud

Il Centro Sportivo Italiano ha partecipato al Tavolo nazionale di “Crescere al Sud”, una rete di oltre 60 organizzazioni che lavorano per la promozione e la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel Mezzogiorno con le seguenti finalità: definire proposte concrete per il cambiamento reale della vita dei minori, sensibilizzando l’opinione pubblica e attivando le istituzioni locali e nazionali; costruire strategie comuni sul territorio e promuovere un piano d’azione; concentrare l’attenzione su tematiche quali la povertà minorile intesa come povertà non solo di reddito ma anche di condizioni di vita ed opportunità; la comunità educante intesa come l’insieme delle dimensioni che concorrono a formare bambini e adolescenti; il contrasto alla cultura dell’illegalità.

Crescere al Sud agisce anche attraverso:

  • Coordinamenti regionali che ambiscono a coordinare le organizzazioni locali sia per quanto riguarda la promozione di attività, sia come luogo di confronto con le istituzioni territoriali;
  • Gruppi di approfondimento tematico per elaborare le proposte della rete, in particolare per quanto riguarda le tematiche “Investire sui bambini” e l’impiego dei fondi europei al Sud.

La nostra partecipazione alla riunione del tavolo di coordinamento nazionale di “Crescere al Sud” ha chiarito l’urgenza di attivare i nostri territori per rendere effettiva la presenza del CSI all’interno di un’alleanza che si sta sempre più affermando come interlocutrice efficace per i soggetti istituzionali e le cui finalità appaiono tutt’altro che astratte.

I prossimi appuntamenti locali per i quali riteniamo fondamentale una partecipazione attiva dei nostri Comitati CSI:

  •    “Carovana Crescere al Sud”: si tratta di un’iniziativa multiregionale organizzata dall’alleanza che si terrà a fine maggio e coinvolgerà un gruppo di ragazze e ragazzi del sud che, partendo da Palermo con un autobus, faranno tappa nelle varie regioni meridionali per giungere, infine, a Roma dove incontreranno le istituzioni e con esse si confronteranno sui temi dell’educazione e del lavoro.

Si tratta di un primo passo che ci auguriamo possa condurre, in un futuro quanto più prossimo, ad una presenza costante e fattiva dei Comitati del CSI all’interno del Coordinamento regionale dell’alleanza.