Welfare

Kick-off Meeting LUCAS – “Links United for Coma Awakenings through Sport”

Kick-off Meeting LUCAS – “Links United for Coma Awakenings through Sport”

L'Area Welfare della Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano e il CSI Bologna rappresentato dalla Vice Presidente provinciale, Elena Boni, ha partecipato al Kick-off Meeting del progetto europeo L.U.C.A.S. – "Links United for Coma Awakenings through Sport" che si è tenuto a Bologna dall’8 al 10 Aprile.

Il progetto, presentato da Futura s.r.l., in collaborazione con l’Associazione "Gli Amici di Luca", sul Programma Erasmus + Sport - Collaborative Partnership, è stato selezionato tra i 406 progetti candidati a livello europeo e sarà finanziato con il sostegno della Commissione Europea.

Il progetto mira alla creazione di una rete europea stabile per la condivisione di informazioni, esperienze e buone pratiche in termini di modelli di riabilitazione attraverso lo sport, per il reinserimento di persone con disabilità acquisita da traumi cerebrali e lesioni del midollo spinale (in particolare risultanti da un coma) e le loro famiglie / caregivers.

Il kick-off meeting ha avuto lo scopo di far incontrare e presentare, per la prima volta, tutti i partner progettuali (Belgio, Cipro, Danimarca, Lituania, Portogallo e Spagna) al fine di lavorare insieme all'elaborazione di un produttivo metodo di lavoro funzionale all’attuazione del progetto.

In particolare, il capofila progettuale (Futura s.r.l.) ha provveduto alla definizione delle Work Packages progettuali/ Fasi progettuali relativa a:

WP1 Project Management;

WP2 Comunicazione, Disseminazione e Valorizzazione;

WP3 Analisi del contesto e collezione delle buone pratiche;

WP6 Monitoraggio, valutazione e garanzia di qualità.

Tutti i partner sono chiamati ad impegnarsi per offrire il loro contributo circa la realizzazione delle Work Packages.

In Italia, l'implementazione sperimentale, che avrà luogo proprio a Bologna, sarà coordinata dalla Dott.ssa Boni la quale sarà a capo di un'équipe di giovani laureati in scienze motorie.

Il meeting, inoltre, ha permesso di entrare in diretto contatto con la tematica perno del progetto L.U.C.A.S. attraverso la visita guidata presso la “Casa dei Risvegli Luca De Nigris” (Associazione “Gli amici di Luca”) e all’incontro con un paziente della stessa struttura e la sua famiglia. 

Attraverso lo sport possiamo fornire opportunità di partecipazione a persone a rischio di esclusione dalla comunità, a seguito di una drammatica rottura del loro progetto di vita (risvegli da "vite sospese") e costruire reti di solidarietà e di volontariato intorno a queste persone (risveglio della comunità).

Proprio per tener fede a questa volontà, i Paesi partner contribuiranno, in collaborazione con gli ideatori, Gli Amici di Luca e Futura s.r.l., all’implementazione di un evento mai realizzato prima: “La prima giornata europea dei Risvegli” (7 Ottobre 2015).

L'Area Welfare della Presidenza Nazionale seguirà tutte le fasi progettuali promuovendo anche una specifica azione di informazione e di sensibilizzazione a favore di tutti i comitati territoriali.